Via A.Diaz,58 - 33100 Udine  - tel. 0432 299304 - fax 06 233244857 - e-mail: ariudine@ariudine.it - pec: ariudine@pec.it
TELEGRAPHY GROUP
ASSOCIAZIONE RADIOAMATORI ITALIANI ERETTA AD ENTE MORALE IL 10/01/1950 DPR N. 368 SEZIONE DI UDINE  MEDAGLIA DI BRONZO AL VALOR CIVILE - CITTADINANZA ONORARIA COMUNE DI MAJANO Codice Fiscale: 80024340301
Home Le Pagine dei Soci Archivio Mercatino Segreteria Attività Ponti ripetitori Consiglio Direttivo Atv Chi Siamo Dove siamo Area Riservata CD
Presentazione del TELEGRAPHY GROUP. Il Telegraphy Group è stato presentato ufficialmente durante una serata informativa aperta a tutti i  soci presso la nostra sede dal Presidente Bernardino Tamburlini IV3AOW, che ha avuto parole di  apprezzamento per la realizzazione di un progetto ideato da Franco Nardone IV3BMV.  Progetto che mira ad una maggior aggregazione tra i soci  in un contesto puramente tecnico quale  è la radiotelegrafia, considerata erroneamente superata da altri modi digitali attualmente in voga.  Antonio Dimasi IV3IUM ha illustrato nei dettagli un possibile futuro sito web gestito dai membri del  Group e ha introdotto alla pratica del CW con nozioni di telegrafia, procedure di trasmissione,  problematiche di apprendimento del CW, cenni sul comportamento e l'etica e altre interessanti  informazioni.  Hanno partecipato alcuni soci, con patente anno 2018, che hanno dimostrato un interesse alla  telegrafia e a diventare futuri ed appassionati grafisti. La serata è stata la prima di una serie in  programma nei prossimi mesi, aperta a tutti i soci della Sezione, con temi di radiotelegrafia rivolti ai  novice, ai già esperti e a coloro che vogliono riprendere l'attività in CW. 
Antonino Dimasi IV3IUM
Franco Nardone IV3BMV
Il TELEGRAPHY GROUP ha organizzato il giorno 24 aprile una serata che si è svolta in Sezione dal tema “Come apprendere il CW e fare collegamenti in CW”. I relatori sono stati Antonio Dinapoli IV3XNE e Franco Nardone IV3BMV. Antonio XNE ha illustrato il metodo classico di apprendimento, basato sull'ascolto e la copiatura dei caratteri trasmessi manualmente con tasto verticale da un istruttore. Ogni anno la Sezione organizza il Corso di CW a partire dal mese di ottobre. Franco BMV ha presentato due metodi di apprendimento del programma CWPLAYER e come eseguire esercizi di allenamento personalizzati. Dopo breve tempo, il percorso consigliato permette di fare i primi QSO con una discreta tecnica ed ad una accettabile velocità. Nonostante le ultime tecnologie digitali, la conoscenza del codice Morse regalerà divertimento, soddisfazioni ed emozioni ancora per molto tempo a coloro che entrano nel mondo affascinante della radiotelegrafia.
Nuovi documenti del “Telegraphy Group: 1.creazione della RACW Ruota Addestrativa in CW 2.locandina con le modalità tecniche  3.schema di esecuzione. ( clicca sulle immagini per visualizzare i documenti ) ( oppure clicca qui per visitare la pagina dedicata )
1
2
3
Loris IV3GOS ha testato  il famoso tasto semi automatico bug Classic De Luxe della americana VIBROPLEX. Ecco la sua recensione.  LORIS BUSCA   IV3GOS RECENSIONE  DEL TASTO  DELLA  VIBROPLEX  CLASSIC DE LUXE      Ho di recente comperato un tasto semiautomatico, un bug VIBROPLEX CLASSIC DE LUXE.L'acquisto è stato fatto direttamente negli Stati Uniti, tramite un sito che lo proponeva in offerta a $ 250, cui vanno sommati $ 66 di spese di spedizione. Dopo pochi giorni è arrivato a mezzo corriere. Unica nota dolente, il costo dello sdoganamento : € 100 inaspettate e che mi sono parse esagerate.La costruzione è sicuramente robusta e curata, i leveraggi e le regolazioni appaiano rifiniti e precisi, montati su di una base massiccia. Devo ammettere che ha soddisfatto le mie aspettative, presentando tutte le caratteristiche da "gioellino della meccanica" che mi aspettavo.  Anche la regolazione, ovviamente non definitiva, è apparsa da subito intuitiva; è sufficiente seguire la logica costruttiva per dare un senso a tutte le viti presenti ed ottenere uno strumento per lo meno funzionante, poi verranno i tempi delle regolazioni più fini.Più complesso il suo effettivo utilizzo, giungendo da un paddle automatico, dove la pesatura è delegata all'elettronica. Mi sono subito accorto che ero disabituato a replicare la differenza tra TI e TA. Lo spazio tra essi, in particolare se presenti più linee nello stesso carattere, esponendomi al rischio di trasmettere linee pateticamente lunghe o, viceversa, troppo brevi nella premura di completarne una serie. Cosi la G del mio nominativo diventa non solo una D od una R, ma anche TN, ME, ecc., cosi come la O diventa spesso MT o K se non quella G che prima non veniva.  In pratica sto ricominciando a trasmettere come se partissi da zero e lo considero un esercizio divertente, ma tengo sempre a portata di mano il paddle, capiti mai che si rialzi la propagazione e sia il caso di fare sul serio ...Insomma, per ora, lo considero un bel gioco, a sfondo pioneristico, anche perchè sulla sua effettiva utilità non serve dire niente: ora esiste l'elettronica e la scelta di un bug è sicuramente una scelta anacronistica. Considerando comunque che il tasto è nato per facilitare le trasmissioni e non per renderle impossibili, penso che diventerà presto il mio  tasto "ufficiale", quanto meno nei normali QSO.                                                                 Loris Busca, IV3GOS